La dieta del giocatore di poker: cosa mangiare per vincere

poker, dieta, giocatore di poker

I giocatori di poker, come tutti i giocatori di uno sport, hanno la necessità di seguire una particolare dieta per sentirsi bene ed affrontare tutti gli impegni della vita quotidiana. Chi pratica questo gioco di carte, specialmente se professionista, ha bisogno di seguire un’alimentazione equilibrata, per sfruttare tutte le possibilità che il gioco mette a disposizione. L’attenzione, durante una partita, deve rimanere sempre alta e per questo motivo è fondamentale seguire i principi di una dieta equilibrata, che possa garantire gli elementi essenziali per vincere, approfittando magari dei punti deboli degli avversari.

Mangiare bene per vincere

Ma qual è la dieta maggiormente corretta per un giocatore di poker professionista che opera in tutti i casino reali nel mondo? Non è una domanda da sottovalutare, se pensiamo che spesso le partite a poker possono avere una durata davvero lunga nel tempo. Non è raro che una partita a poker possa durare anche per diverse ore.

Addirittura, quando si effettuano dei tornei internazionali, si possono avere delle partite della durata di ben 12 ore, che sono suddivise anche in diversi giorni. La soglia di attenzione, quindi, deve restare davvero alta e sapere cosa mangiare per mantenersi attivi e concentrati è davvero fondamentale.

Vediamo quindi alcuni consigli utili, che arrivano direttamente da Max Pescatori, giocatore italiano di poker che ha vinto due mondiali e che ha voluto fornire qualche dettaglio interessante su cosa deve mangiare un giocatore di poker, per tenere sempre sotto controllo la partita.

Spazio a carboidrati, proteine e vitamine

Senza dubbio, nell’alimentazione quotidiana di un giocatore di poker sportivo deve essere dato ampio spazio ai carboidrati. Quindi è fondamentale mangiare nelle giuste quantità pasta, pane e biscotti. È essenziale però fare molta attenzione ai condimenti utilizzati, che non devono essere troppo complessi.

Preferiamo quindi un piatto di pasta condito in modo semplice piuttosto che con dei sughi troppo elaborati. Lo stesso principio vale per i cornetti della colazione: sarebbe opportuno scegliere quelli senza creme. Meglio consumare un cornetto vuoto oppure, se non si può proprio rinunciare, scegliere quello con la marmellata.

Nella dieta quotidiana è importante dare anche spazio alle proteine. I formaggi si possono mangiare, ma è opportuno scegliere quelli magri. Preferiamo il pesce piuttosto che la carne. Se scegliamo la carne, meglio quella bianca. Molta attenzione va riservata al consumo di insaccati e di salumi.

Nell’alimentazione di ogni giorno è fondamentale dare spazio anche alla frutta e alla verdura, che sono ricche di vitamine e di antiossidanti, delle sostanze davvero importanti per favorire le capacità di analisi nel corso di una partita a poker.

Naturalmente chi vuole giocare a poker non dovrebbe assumere bevande alcoliche, che abbassano l’attenzione e potrebbero causare degli errori determinanti nel proseguimento di una partita a poker.

L’importanza dell’attività fisica

Non solo alimentazione, comunque. I giocatori di poker devono fare molta attenzione anche al movimento. L’attività fisica è fondamentale, anche quando viene svolta durante le pause. È opportuno dedicare anche soltanto un quarto d’ora durante la giornata a fare una semplice passeggiata all’aria aperta, che favorisce il processo di digestione dopo i pasti e che consente di apportare ossigeno al cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *